Assicurazione

COPERTURA ASSICURATIVA NELLA SCUOLA PUBBLICA

In caso di infortunio, gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado sono equiparati ai lavoratori dipendenti. Essi pertanto godono della copertura assicurativa INAIL obbligatoria contro gli infortuni, che viene attuata mediante la gestione diretta per conto dello Stato. Tuttavia, la copertura assicurativa obbligatoria fornita dallo Stato non copre tutti i momenti in cui gli alunni si trovano nei locali della scuola. La normativa in vigore prevede la copertura assicurativa soltanto durante lo svolgimento di alcune e ben precise attività (vedi: art. 4 c.5 del DPR n. 1124/1965 e circolare INAIL n. 19 del 4/4/2006). In particolare, gli alunni sono assicurati per gli infortuni che si verificano, ad esempio, nel corso di:

  • lezioni di alfabetizzazione informatica;

  • lezioni di lingua straniera in ambiente organizzato ove siano presenti macchine elettriche (computer -videoregistratori – proiettori ecc.);

  • esercitazioni di “scienze motorie e sportive”.

Solo quando l'incidente avviene nelle predette condizioni e solo quando supera i tre giorni di prognosi diventa “infortunio sul lavoro” e si ha diritto alla copertura assicurativa dell'INAIL.
In tutti gli altri casi non c'è la copertura assicurativa. Se, ad esempio, un alunno cade e subisce dei danni fisici o rompe i propri occhiali durante la normale attività didattica, questo incidente non è coperto dall'assicurazione fornita dallo Stato. Restano senza copertura le attività effettuate all'esterno dell'edificio scolastico, come le gite di istruzione o la partecipazione a particolari eventi e gli infortuni in itinere (casa – scuola).

COPERTURA ASSICURATIVA REGIONE LAZIO

Per ovviare a questa situazione, alcune regioni, come la Regione Lazio, stipulano a favore di tutti gli alunni della scuola una copertura assicurativa che amplia notevolmente quella per gli infortuni dell’INAIL.
Tale assicurazione è attiva al momento per i nostri studenti e copre anche gli infortuni in itinere e quelli che possono verificarsi durante le uscite didattiche, ma:

  • è valida soltanto per gli infortuni che l’Assicurato subisce (si veda l'allegato in calce: Art. 19 della Polizza di Assicurazione Obbligatoria Alunni 2013-2015 della Regione Lazio) e non per quelli che involontariamente provoca ad altri o a cose;

  • i massimali sono molto bassi.

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI

L’assicurazione della Regione Lazio non copre i danni conseguenti a responsabilità civile, ovvero quelli involontariamente causati a Terzi, per lesioni personali, per morte e per danneggiamenti a cose, in conseguenza di un fatto accidentale verificatosi in relazione all’attività svolta.

ASSICURAZIONE INTEGRATIVA

Sottoscrivendo un'assicurazione integrativa si ha diritto

  • alla copertura di eventuali rischi da Responsabilità Civile verso Terzi;

  • a una copertura assicurativa molto più ampia;

  • a massimali, in caso di infortunio, molto più alti di quelli dell’assicurazione regionale.

 

Per meglio approfondire quanto sin qui esposto, in allegato è possibile consultare:

  • il Contratto di Assicurazione Integrativa Multirischi stipulato per l'A.S. 2014/15 con l'Assicurazione AMBIENTE SCUOLA, in vigore fino al 15 dicembre 2015

  • il Fascicolo informativo dell'Agenzia Benacquista Assicurazioni

  • la Polizza d'Assicurazione Alunni della Regione Lazio.